Presentazione di Omar Al-Safadi, coordinatore clinico dell'assistenza comunitaria alla Macquarie Lodge.

Da quanto tempo lavori nel settore dell'assistenza agli anziani e con The Salvation Army Aged Care?

La mia esperienza nel settore dell'assistenza agli anziani è stata abbastanza recente e nuova poiché ho lavorato con il team dell'Esercito della Salvezza da circa sei mesi. In precedenza, ero coinvolto con la popolazione anziana in ambito sanitario primario (centri medici e studi medici di base). Tuttavia, la personalizzazione della mia esperienza nel campo dell'assistenza primaria e del settore della disabilità mi ha permesso di sviluppare le competenze per far parte del team della comunità dell'Esercito della Salvezza.

Cosa ti piace di più del tuo ruolo in The Salvation Army Aged Care?

La gioia più grande per me è ricevere una chiamata da un cliente solo per augurarmi un veloce "buon compleanno". Vedere questa interazione mi dà gioia, poiché mostra che la nostra relazione non è solo individualizzata ma anche terapeutica. L'interazione quotidiana che ho tra me e i miei clienti è sempre commovente perché mi sento parte della loro vita quotidiana.

Qual è la parte più gratificante del tuo lavoro?

In qualità di coordinatore clinico per i miei clienti, ritengo che sia gratificante vedere le esigenze cliniche del cliente essere costantemente valutate. Ogni volta che conduco una valutazione clinica all'inizio di un pacchetto di assistenza domiciliare, quindi vedere il graduale miglioramento della loro salute e benessere mentale è la parte migliore del mio lavoro. Mi fa sempre piacere vedere che questo miglioramento è presente perché forniamo sempre il supporto adeguato su misura per le esigenze generali del cliente. La sensazione di restituire ai nostri genitori e nonni che lavorano duramente mi dà un senso di scopo non solo per eccellere nel mio ruolo, ma anche per tornare a casa soddisfatto di ciò che ho raggiunto oggi.

Cosa ti piace fare nel tempo libero?

Attualmente, sono nel mio ultimo tratto di completamento dei miei studi di Master. Ha occupato la maggior parte del mio tempo libero quasi ogni giorno. Tuttavia, nei giorni in cui non sto studiando, mi piace andare in battute di pesca per catturare sarti, orate e pesciolini. Altrimenti, mi vedrai armeggiare con la costruzione di computer e PC mentre mi considero un "geek" tecnologico.

Che consiglio daresti agli altri dipendenti di The Salvation Army Aged Care che lavorano in ruoli simili?

Il mio consiglio agli altri membri del personale di assistenza agli anziani dell'Esercito della salvezza è di essere sempre sincero nel tuo approccio con i clienti. Non solo apprezzeranno l'atteggiamento genuino che fornisci, ma questo approccio ti porterà anche più vicino a sviluppare una maggiore relazione terapeutica con i clienti. Dico sempre che essere "empatico" è lo strumento più importante per essere un coordinatore emotivamente intelligente e di supporto.